Madonna del Rosario (Matrice Vecchia)

Madonna del Rosario (Matrice Vecchia)

종교적인 장소 • 교회 & 성당
더보기
리뷰 쓰기
소개
추천 소요 시간
1시간 미만
수정을 제안하여 표시 사항 개선하기
이 리스팅 정보 개선하기

4.0
리뷰 4건
훌륭함
1
매우 좋음
2
보통
1
형편 없음
0
최악
0

Angelo A
만토바, 이탈리아포스팅 65건
2019년 2월 • 친구
La chiesa di per sè non ha nulla di architettonicamente significativo.
Contiene due sepolture di eredi dei Ventimiglia e alcuni oggetti conservati di discreto interesse: una mezzaluna di origine incerta e una tromba ebrea.
Se questi oggetti e le sepolture venissero valorizzati, la chiesa sita in uno splendido punto panoramico, potrebbe certamente diventare un interessante sito turistico.
2019년 2월 3일 작성
이 리뷰는 트립어드바이저 LLC의 의견이 아닌 트립어드바이저 회원의 주관적인 의견입니다. 트립어드바이저에서는 리뷰를 확인합니다.

ddt85
Gratteri, 이탈리아포스팅 189건
2015년 9월 • 개인
Dedicata in origine a San Michele Arcangelo, la chiesa fu costruita accanto all'antico castello dei principi Ventimiglia intorno alla prima metà del XIV secolo. L’interno è a due navate, divise da cinque pilastri che poggiano su robuste basi cubiche. La navata principale è coperta da una volta a botte, mentre quella laterale da un soffitto ligneo.
All’altare maggiore è collocata la cinquecentesca statua marmorea della Madonna col Bambino, venerata con il titolo di Madonna del Rosario, proveniente dalla chiesa di Santa Maria in Castro, situata nei pressi dell’antico castello e soppressa nel 1818; opera probabilmente di scuola gaginesca, la scultura presenta alla base la natività e l’annunciazione ai lati. Nell’antica abside retrostante, occlusa purtroppo dall’edificazione dell’attuale altare maggiore, si trovano due interessanti monumenti funebri in marmi mischi all’interno dei quali riposano le spoglie di Maria Filangeri, moglie di Lorenzo Ventimiglia (†1650), e del nipote Gaetano, principe di Belmonte (†1744).

All’interno dell’area presbiterale, sovrastata da una volta a crociera decorata con motivi vegetali, si possono ammirare inoltre due tele, quella sul lato destro raffigurante San Leonardo di Noblac, e l'altra sul lato sinistro la Madonna Sede della Sapienza.

Lungo la navata principale, oltre il pulpito ligneo che sorregge un piccolo crocifisso in avorio realizzato da maestranze trapanesi nel XVII secolo, sono collocate una statua lignea policroma, presumibilmente della fine del cinquecento, della Madonna del Soccorso che regge con la mano destra una mazza con l'intento di scacciare il maligno, e una tela raffigurante San Domenico di Guzman.

Nella cappella che fiancheggia il presbiterio, si può ammirare la statua lignea di San Giuseppe, opera di Francesco Reyna, dipinta da Vincenzo Di Giovanni intorno al 1680 su commissione di un certo Antonino Mogavero. La statua, originariamente collocata nella chiesa di San Giuseppe, fu trasferita nei primi anni del XIX secolo nella chiesa di San Giacomo e nel 1809 nell’attuale posto, in attesa che la chiesa a lui dedicata, andata nel frattempo in rovina, venisse ricostruita. Dal momento che questo non avvenne mai, il simulacro rimase definitivamente nella matrice vecchia, occupando la cappella un tempo dedicata alla Madonna Odigitria.

All’interno della medesima cappella si trovano due tele raffiguranti l’Ultima Cena e Gesù Bambino sulla riva del fiume che pesca i cuori, entrambe datate 1767. Alle spalle di San Giuseppe si trovano inoltre altre due piccole tele a forma ovoidale: sul lato destro il Cuore di Gesù (1767) e sul lato sinistro il Buon Pastore.

Proseguendo si trova la tela della flagellazione di Cristo alla colonna, fatta realizzare da Maria Culotta nel 1719; segue il Crocifisso ligneo del XVIII secolo, che la mattina del venerdì santo, in una suggestiva atmosfera di commozione, viene calato dalla croce e posto nell’urna, per essere portato in processione. Posta accanto all’ingresso laterale, è una tela dalle modeste dimensioni, che ritrae la deposizione di Cristo dalla Croce. Sulla cantoria, si trova un piccolo organo realizzato nel XVIII secolo.

Ricostruita nel 1925 per volontà del gratterese Carmelo Cirincione, la torre campanaria sorge sul lato sud-ovest della chiesa, in posizione separata rispetto all’edificio; ospita al suo interno sei campane di diversa grandezza, la più antica delle quali porta la data del 1390.

Nella chiesa vi hanno sede le due più antiche Confraternite di Gratteri: quella del SS. Sacramento, sotto il titolo di San Giuseppe e quella della Madonna del Rosario, entrambe fondate tra la fine del XVI secolo e gli inizi del secolo successivo.
2016년 2월 4일 작성
이 리뷰는 트립어드바이저 LLC의 의견이 아닌 트립어드바이저 회원의 주관적인 의견입니다. 트립어드바이저에서는 리뷰를 확인합니다.

Enzo Giovanni B
밀란, 이탈리아포스팅 635건
2015년 8월 • 친구
Deliziosa chiesa trecentesca, dalla particolare architettura asimmetrica e dalla complessa e interessante genesi. E' perfettamente inserita nel contesto urbano di un antico borgo, piccolo e compatto ma ricco di altri monumenti che, dall'alto dei suoi oltre 600 metri, domina, come uno spettacolare balcone, tutta la costa da Cefalù fino a Palermo.Vista entusiasmante.
2015년 12월 10일 작성
이 리뷰는 트립어드바이저 LLC의 의견이 아닌 트립어드바이저 회원의 주관적인 의견입니다. 트립어드바이저에서는 리뷰를 확인합니다.

Silvio Z
발레타, 몰타포스팅 170건
2015년 10월 • 커플
Gratteri is a small quiet town in the Province of Palermo. Parking is no problem. We arrived in this small town in the afternoon and like almost every town and village in Sicily places of interest are closed during the afternoon and for this reason we couldn't see much. During our walk across the town we passed near the Madonna del Rosario Church which is the old parish church. Unfortunately it was closed but the surroundings and the narrow streets around the church are nice.
2015년 10월 27일 작성
이 리뷰는 트립어드바이저 LLC의 의견이 아닌 트립어드바이저 회원의 주관적인 의견입니다. 트립어드바이저에서는 리뷰를 확인합니다.
누락되거나 부정확한 것은 없습니까?
수정을 제안하여 표시 사항 개선하기
이 리스팅 정보 개선하기

Madonna del Rosario (Matrice Vecchia) - Gratteri - Madonna del Rosario (Matrice Vecchia)의 리뷰 - 트립어드바이저

Madonna del Rosario (Matrice Vecchia)에 대해 자주 묻는 질문